09 dicembre 2010

PAESE CHE VAI USANZA CHE TROVI

Articolo tratto dal Corriere della Sera

Prostituzione alla montagnetta di San Siro (foto Procopio)MILANO - Si chiama jogging-love. I protagonisti? Giovani con la fissa del «sempre in forma» e uomini di mezza età che desiderano asciugare la pancetta. Alla montagnetta di San Siro è un rincorrersi all’interno del polmone verde. Uno, due, tre giri, sgambettando. Poi, quando i battiti cardiaci saltano in gola, qualcuno sparisce. Si infratta. Ma non da solo: ad attenderlo ci sono Marinela, Adalia, Catalina, Georgia. Insomma, per le «lucciole» della zona, tutte romene e giovanissime, questo jogging-love è un vero business. E chi lo pratica, magari dice a casa che la corsetta fa bene al fisico e alla mente. Tra le più gettonate Marinela, 22 anni, di Urseni, non lontano da Timisoara. «Corrono e poi si fermano da me, anche quelli con il pancione». Si concorda sul prezzo e quindi ci si addentra di una decina di metri, dietro a un cespuglio non lontano dalla strada principale. «Noi romene siamo economiche. Con 30 euro fai tutto e nessuno va via scontento. Anzi, ritorna in famiglia a passo veloce».
Marinela ha due grandi occhi azzurri e un lauto decolleté. E’ appena tornata al suo posto di lavoro, dopo una notte trascorsa in questura, insieme con altre 15 connazionali. «Una retata della polizia. Ci tengono dentro e con la scusa di controllare i documenti, ci fanno perdere il guadagno. Ma poi devono lasciarci andare perché siamo comunitarie». E’ ritornata al suo posto, vicino alla barra di ferro e al grande olmo potato dal Comune per evitare che muoia. Non lontano dai bagni pubblici. «Alcuni - continua la giovane - preferiscono fare l’amore nei servizi, dicono che si sentono più sicuri. A me non cambia molto, sono sempre 30 euro». Poi racconta di sé e di quando, 4 anni fa, è venuta in Italia «per fare soldi». «Nessuno mi ha obbligato, è stata una mia libera scelta. Anche le mie amiche hanno fatto la stessa cosa. Del resto se ci fosse un balordo che intende sfruttarci, basta chiedere a un cliente di portarci al primo commissariato e denunciare». E aggiunge quasi con un pizzico di orgoglio: «Qui nessuno ti fa niente. Se prendi una multa, non la paghi, perché è difficile farcela recapitare. E nessuno va in galera se fa la prostituta».

Ma la tua famiglia sa? «No, certo che non sa. Ho aspettato di compiere 18 anni e poi ho detto: mamma vado in Italia a rubare. Tutti i romeni rubano. E mia madre mi ha dato la sua benedizione». Walter, 26 anni, felpa e calzoncini, interrompe la discussione. «Viene con me ogni volta che fa jogging, almeno un paio di volte alla settimana. A lui piace, dice che è come fare il defaticamento, lo rilassa». Ma come Walter ce ne sono tanti. Otto su dieci sono maratoneti del sesso. «Corrono e f…, come dicono loro». Dieci clienti al giorno per 30 euro. «Qualcuno di quelli normali ci chiede anche di andare in albergo. Nessun problema: a 10 minuti da qui, con l’auto, andiamo in un alberguccio di via Washington che costa solo 20 euro per un passaggio. Io, però, in hotel prendo 40 euro». E fa i conti ad alta voce: «Io guadagno 300, 400 euro al giorno. Diciamo che al mese metto in tasca 6, 7 mila euro. Mille vanno per la spesa e altre cosucce, 300 per l’affitto della casa che divido con altre tre colleghe romene, il resto lo mando ai miei per farli star bene e per pagare i muratori che mi stanno costruendo una nuova casa. Sarà pronta tra sei mesi: bella, grande, spaziosa, con un immenso giardino. Mia mamma è orgogliosa di sua figlia. Ladra, ma non puttana...».

Michele Focarete

11 commenti:

gallinarandagia ha detto...

pigi...hai studiato bene il percorso...?? sta a vedere che stavolta faccio il botto ed arrivo primo...per ...mancanza di concorrenti...

P. Tiger ha detto...

Però mi è venuta un po' di tristezza...

spiedo ha detto...

Ora mi spiego meglio tutta sta mania dell'andare a correre.... comunque noi ciclisti siamo più rispettosi della faggina mettendola al primo posto dei nostri pensieri ed avendone il massimo rispetto e cura.

Viva la F...emmina!

ghido ha detto...

io domani sera porto le scarpe da corsa

Fabrizio ha detto...

venite con i borsellini pienotti!

Chicco27 ha detto...

Io vado a correre tra le Canottieri e la Capannina......ma la "fauna" non è così interessante!

Non ho mai capito perchè quella zona è chiamata "isola dei bruti" mah?

In ogni caso non ho il fisico per fare entrambe le cose contemporaneamente.....per fortuna!

bye Chicco

ZIO PIPPO ha detto...

Vecchio articolo. ha fatto scalpore quando è uscito

ghido ha detto...

dopo quell'aricolo lo Zio aveva ricominciato a correre...

ZIO PIPPO ha detto...

A Milano corro solo al parco sempione
Li non corro rischi anche se passo davanti al Living

Vi ho dato un ulteriore spunto, cercate di sapere quali rischi morali comporta il Living

mr. friess ha detto...

lo zio ne sa più di tutti....

Anonimo ha detto...

...Zio Sommo Tastatore di Nettari BIODINAMICI!


ema